Cosa bolle in pentola?

Come festeggiare adeguatamente San Patrizio, il santo protettore dell’Irlanda? Abbiamo trovato una ricetta con la birra Guinness e, come abitudine de La Signora dei Fornelli, l’abbiamo modificata a nostro gusto!

È una delizia, succosa e saporita, tutti gli ospiti hanno gradito, anche se si trattava di una cena importante: con dei piatti di questo tipo anche gli ospiti più raffinati si leccano i baffi!! Eccola:

Ingredienti per 6 persone: 24 costine di maiale, meglio se piccole e carnose, 5 gambi di sedano tagliati a cubetti, 3 carote tagliate a cubetti, 2 cipolle grandi tagliate a pezzetti, 1 l di brodo di manzo, 2 lattine di Guinness draught, 350 ml di passata di pomodoro allo zenzero, 4 rametti di timo fresco, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Insaporire le costolette con sale e pepe. Scaldare in una padella un po’ di olio extravergine e scottare le costolette finché non diventino scure. Mettere la carne in una teglia da forno capiente.

Saltare nello stesso olio del maiale carote, cipolle e gambi di sedano per 5-8 minuti, quindi versarli nella stessa teglia.

Tenendo la fiamma media, deglassare la padella con la birra, poi versare il liquido così ottenuto sulle costolette. Aggiungere il brodo di manzo, la passata di pomodoro e il timo fresco e coprire il tutto con dell’alluminio.

Mettere la carne in forno preriscaldato a 180° e cuocere per 2 ore circa. Una volta trascorso il tempo togliere le costine dalla teglia e lasciarle riposare su un piatto coperto con un foglio di alluminio.

Frullare il fondo di cottura liquido e tenerlo in caldo, per creare una salsa di accompagnamento. Un quarto d’ora prima di servire, immergere le costine nel liquido e farle scaldare a fuoco lento per altri 15-20 minuti fino al momento di portare a tavola. Impiattare, versare un po’ di salsa sulla carne e servire.

Enjoy!!

Costine di maiale alla Guinness

Costine di maiale alla Guinness

Panna cotta alla vaniglia con gelatina al caffè e crumble di frolla allo zucchero integrale
Torta pinolata toscana
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.