Cosa bolle in pentola?

Quando ho ricevuto le birre dal Birrificio Labi, di Rosà, in territorio vicentino, ho subito pensato che non volevo preparare un classico piatto da birreria, risotto, stinco alla birra o l’ormai straconosciuto birramisù. Queste sono birre con personalità, con bottiglie eleganti e pertanto meritavano un piatto ricercato, fuori dai canoni classici della cucina con la birra!

Ingredienti per 4 persone: 4 capesante, 100 ml di birra bionda, 10 g di farina 00, 12 g di burro, il tuorlo di un uovo piccolo, 10 g di gruyère grattugiato, 2 gambi di prezzemolo, 1 cucchiaio di panna fresca, noce moscata, sale e pepe bianco in grani.

Capasanta in salsa Mornay alla birra bionda

Capasanta in salsa Mornay alla birra bionda

Aprire le capesante, estrarre i molluschi e tenere da parte le conchiglie. Tostare la farina in una pentolina con il burro e unirvi la birra. Condire con sale, pepe e noce moscata. Cuocere la salsa finché sarà densa, poi toglierla dal fuoco e incorporare il gruyère, la panna e, una volta raffreddata, unire il tuorlo ed il prezzemolo tritato.

Dividere i coralli dalle noci, tagliarli a metà ed affettare queste ultime. Sciacquare le mezze conchiglie concave, sistemarle su una placca, distribuire all’interno noci e coralli e versare in ciascuna un paio di cucchiai di salsa. Infornare a 175° per 12 minuti. Decorare con germogli e servire.

Enjoy!!

Capasanta in salsa Mornay alla birra bionda

Capasanta in salsa Mornay alla birra bionda

Muffin al grano saraceno con albicocche e pere e il forno multifunzione Bertazzoni
Catalana di calamari
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.