Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 4 braciole di maiale, un peperone giallo piccolo, un peperone rosso piccolo, un pomodoro ramato sodo, 1 porro piccolo o 2 cipollotti, una pesca noce bianca grossa o due piccole, un lime, menta fresca, Martini Dry, farina 00, olio extravergine di oliva, sale e pepe bianco macinato al momento.

Lavare le verdure, mondarle da scarti e semi e tagliarle a pezzetti disponendoli in una ciotola. Unirvi il porro o i cipollotti affettati sottili. Tagliare a cubetti la pesca bianca e metterla in un’altra ciotola insieme alle foglioline di menta, irrorandola con il succo del lime. Assottigliare le braciole col batticarne, infarinarle e rosolarle in un velo d’olio extravergine di oliva in una padella antiaderente, 4 minuti per parte. Salare, spruzzare con il Martini Dry, farlo evaporare ed estrarre dalla padella, tenendo in caldo. Nella stessa padella, rosolare le verdure per qualche minuto, salando alla fine e tenendole croccanti. Aggiungervi i cubetti di pesca con tutto il succo, mescolare e rimettere le braciole in padella, ricoprendole col mix di verdure e frutta. Lasciar intiepidire prima di servire. In alternativa alle braciole, utilizzare straccetti di pollo o tacchino.

Posate Broggi della linea Gualtiero Marchesi.

Brisé con flan di melanzane
Tagliatelle con rossi d’uovo, mozzarella e acciughe
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.