In qualsiasi preparazione, salata o dolce, i bignè fanno la loro bella figura: dai classici profiterole ai bignè con la crema o quelli salati con dei ripieni fantasiosi! Allora prepariamoli secondo la ricetta classica, che può essere leggermente modificata, aggiungendo poco zucchero per preparare dei bignè dolci. Ecco la ricetta che ho adottato, per ottenere un ottimo risultato!

Ingredienti per una ventina circa bignè: 130 ml di latte intero, 130 ml di acqua, 50 g di burro di panna centrifugata, 75 g di farina 00, 2 uova medie, un pizzico di sale; in caso di preparazioni dolci aggiungere ½ cucchiaino di zucchero e 1 pizzico di estratto di vaniglia naturale in polvere).

Bignè - Pasta Choux

Bignè – Pasta Choux

In un casseruola mettere il latte, l’acqua, il sale, lo zucchero e il burro a dadini. Porre la casseruola sul fuoco e portare a ebollizione. Fuori dal fuoco aggiungere la farina, precedentemente setacciata, in un colpo solo e mescolare energicamente per amalgamare il tutto. Riportare sul fuoco e cuocere per un paio di minuti, il tempo necessario perché l’impasto si stacchi dalle pareti formando un blocco unico. Non bisogna cuocere più a lungo altrimenti l’impasto sarà troppo asciutto. Controllare la temperatura e, una volte arrivata fra i 40° ed i 50° aggiungere le uova, una alla volta, mescolando energicamente con un cucchiaio di legno. Mescolare bene fino a ottenere un composto liscio, omogeneo e semilucido.

Riempire una sac a poche con la pasta choux e formare dei mucchietti di impasto grandi come una noce sulla leccarda ben imburrata. Eliminare le puntine di impasto che si formeranno bagnando la punta dell’indice e schiacciandole appena. Portare il forno alla temperatura di 200°, infornare per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 180° e cuocere per altri 20 minuti. Bucare i bignè sul fondo, per favorire l’asciugatura interna e lasciarli in forno socchiuso per farli raffreddare. Assaggiare i bignè, che devono risultare friabili e non gommosi.

Una volta che i bignè saranno completamente freddi farcirli subito, oppure congelarli per un utilizzo successivo.

Enjoy!!

New York cheesecake alla gianduia
Zuppetta di cavolo nero
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.