Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 600 g  di baccalà sottosale, 2  melanzane, 1 spicchio d’aglio piccolo, 1 peperoncino rosso, 80 g di olive verdi, qualche ciuffetto di prezzemolo, 10 foglie  di basilico, 1 pizzico di origano essiccato, una fettina di limone, olio extra vergine d’oliva, sale.

 

Dissalare il baccalà per 2 giorni in acqua fredda cambiandola almeno ogni 6 ore. Bollire dell’acqua salata, leggermente acidulata ed insaporita con i gambi del prezzemolo. Cuocere il pesce in questo brodo per 5 minuti, quindi tenerlo al caldo fra due piatti per 15 minuti, dopo aver tolto la pelle e cosparso con gocce di limone.

Tagliare le melanzane a metà, inciderle ed arrostirle in forno a 200° con l’olio, aglio, origano e sale. Quando sono ben morbide, frullarle con la pelle aggiungendo un po’ di olio crudo, le olive snocciolate, il peperoncino, lo spicchio d’aglio, le foglie di prezzemolo e poche gocce di limone. Lasciare in infusione l’olio con aglio e peperoncino. Disporre sul fondo del piatto la purea di melanzane. Disporvi sopra il baccalà a scaglie ed una generosa macinata di pepe nero.

Mousse di mortadella
Sformatini di melanzane con baccalà
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.