Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 6 persone: 300 g di fagioli cannellini secchi, 800 g di bietole, 1 gambo di sedano, 1 carota, 1 cipolla, ½ cucchiaino di concentrato di pomodoro, pane toscano (se gradito), olio extravergine d’oliva, sale e pepe in grani.

Mettere i fagioli a bagno per una notte, scolarli e metterli in una pentola piena d’acqua salata fredda. Farli bollire per due ore a recipiente coperto. Tritare la cipolla, la carota e il sedano e mettere il battuto in una pentola con mezzo bicchiere di olio extravergine e far soffriggere, poi aggiungere poca acqua. Mondare e lavare le bietole e metterle nella pentola scoperta senza aggiungere acqua e cuocere a fuoco basso mescolando di tanto in tanto, quindi aggiungere il concentrato di pomodoro. Col frullatore ad immersione frullare metà dei fagioli e unirli alla verdura nella pentola. Regolare il sale e pepare generosamente. Alla fine aggiungere gli altri fagioli. Se dei crostini sono graditi, tagliare a fette il pane e farlo tostare sulla griglia per qualche minuto. Strofinare le fette con uno spicchio d’aglio e disporle nel piatto di ogni persona e versarvi sopra la zuppa, altrimenti scodellare direttamente la zuppa tiepida.

Polpo, tonno e olive con riso Carnaroli originale
Paccheri Rummo con Peperoni Peperlizia e bocconcini di rombolino
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.