Cosa bolle in pentola?

Uno dei siti che mi piace consultare per trarne ispirazione è quello di Saporie, in particolare apprezzo molto le ricette di Stefano De Gregorio, in “arte” ChefDeg: le sue ricette sono creative e molto interessanti. Poi, com’è nelle mie corde, spesso modifico gli ingredienti, come in questo caso: eravamo in vacanza e il Pecorino Fiore Sardo è spesso utilizzato in Puglia per dare sapore e sapidità a molti piatti. Il risultato? Un grande successo!

Ingredienti per quattro persone: 2 melanzane, 300 g di patate, 80 di Pecorino Fiore Sardo DOP, 60 g di fior di latte, 1 cipolla bianca, 1 rametto di origano, 50 ml di brodo vegetale, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, olio di semi di arachidi per friggere, sale, pepe nero in grani, pangrattato.

Pelare le patate e tagliarle a cubetti. Pelare la cipolla, tagliarla a metà e tritarla, poi mettere le patate in una casseruola con la cipolla tritata e dell’olio extravergine già caldi. Rosolare a fiamma alta per un paio di minuti. Condire con sale e pepe e bagnare con qualche cucchiaio di brodo vegetale finché siano morbide.

Tagliare le melanzane a fette di circa mezzo cm. Lasciarle in acqua salata per mezz’ora circa, sciacquarle e tamponarle con un panno pulito. Riscaldare sul fuoco una padella con due dita di olio di semi di arachidi e friggere le melanzane un paio di minuti. Girarle con una pinza e friggere finché non diventino dorate. Scolare man mano le melanzane su un vassoio coperto di carta paglia. Tritare una parte delle melanzane e tenere da parte.

In una ciotola capiente mescolare il Pecorino Fiore Sardo DOP grattugiato, il fior di latte tagliato a cubetti, qualche fettina di melanzana tritata e origano sbriciolato, poi aggiungervi le patate e poco pangrattato, giusto per asciugare l’impasto e mescolare bene il tutto.

Nel frattempo, ungere gli stampini con olio, cospargerli di pangrattato, poi rivestirli con le melanzane fritte. Riempirli con l’impasto, coprirli con il pangrattato ed infornarli a 200° C per una dozzina di minuti.

Una volta intiepiditi rovesciarli su piattini individuali con una cucchiaiata di salsa di pomodoro.

Enjoy!!

Tortino di melanzane e patate

Tortino di melanzane e patate

Crema di broccolo romanesco con nastri di calamaro
Riso Carnaroli autentico alla barbabietola con crema di gorgonzola DOP, dalla ricetta iconica dello chef Enrico Bartolini, 8 stelle Michelin
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.