Cosa bolle in pentola?

Nel negozio di birre artigianali di Cesano Maderno, Al Frate Birraiolo, parecchie sono le chicche. Una di queste è una birra belga fermentata alle ciliegie selvatiche, la Oude Kriek Boon, con un delicato profumo ed un gusto dolce-acidulo, proprio adatto a marinare il tonno ed i crostacei.

Ingredienti per 4 persone: 300 g di tonno fresco, 250 ml di birra Oude Kriek Boon (una birra belga artigianale alle ciliegie fermentata naturalmente), un cucchiaio pieno di bacche rosa, una decina di ciliegie di Vignola, 4 ciuffetti di germogli di rapanello, maggiorana, olio extravergine di oliva, pepe e sale.

Tagliare il tonno, che sarà stato in precedenza abbattuto in freezer per almeno 24 ore, in una piccolissima dadolata ed immergerlo nella birra. Coprire il contenitore e lasciare in frigo per mezzora circa. Poco prima del consumo, scolare bene la birra e disporre il tonno in una ciotola pulita, condire con sale ed olio extravergine e lasciar insaporire. In un piccolo mortaio pestare le bacche rosa e unirle al tonno, mescolando con cura. Tagliare a cubetti anche le ciliegie ed aggiungerle, insieme alle foglioline di maggiorana e un pizzico di pepe nero. Disporre sui piatti un cerchio d’acciaio di 6 cm di diametro, riempirlo pressando un poco e disporre su ciascuna porzione un ciuffetto di germogli di rapanello. Al momento di servire togliere il cerchio e condire con un giro d’olio.

Carpaccio marinato in birra stout
Una pizza IGP
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.