Cosa bolle in pentola?

Rileggendo il primo numero di Jamie Magazine Italia, sono stata affascinata da una ricetta semplice ma di sicuro effetto, ottima sia come antipasto, sia come piatto principale, accompagnato da un formaggio morbido come suggerisce la ricetta sulla rivista…

Ingredienti: una confezione di pasta sfoglia stesa, 10 cipolle rosse piccole mondate e tagliate a metà per il lungo, 30 g di burro, 30 g di zucchero, 2-3 cucchiai di aceto balsamico tradizionale, le foglioline di 6 rametti di timo, 15 ml di latte o un tuorlo, eventualmente formaggio tenero di capra a fettina per accompagnare.

Per questa preparazione è necessario munirsi di una tortiera dal diametro di 23-24 cm da utilizzare anche sui fornelli e dove sciogliere burro e zucchero. Disporre sul fondo le cipolle, con la parte tagliata verso il basso ed versarvi l’aceto balsamico. Cuocere col coperchio per 15 minuti circa, poi cospargere con metà delle foglioline di timo e coprire con la pasta sfoglia, “rimboccandola” tutto intorno al bordo ed eliminando quella in eccesso. Spennellare la sfoglia con il latte o con il tuorlo d’uovo, o ancora meglio con un mix dei due, infornare in forno preriscaldato a 200° e cuocere per mezzora circa, finché la pasta risulti ben dorata. Rivoltare con decisione la tarte Tatin su un piatto di portata, decorarla con il resto del timo e servire a spicchi con del formaggio morbido, nel caso si tratti di un secondo o di un piatto unico.

Quiche al curry con porri e peperone
Gnudi al basilico di Jamie Oliver
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.