Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 5 persone, per gli gnocchetti: 400 gr. farina, 300 gr. di barbabietole rosse precotte, 2 uova intere, 1 bicchiere circa di acqua, sale, una grattatina di noce moscata;

per il condimento: 400 gr di filetti di merluzzo, oppure di coda di rospo (rana pescatrice) oppure filetti di dentice, o cernia o altro pesce bianco, olio extra vergine di oliva e burro, 1 spicchio d’aglio in camicia, ½ bicchiere di vino bianco secco, peperoncino macinato, sale.

 

Frullare le barbabietole a pezzi nel bicchiere del frullatore ad immersione, poi versarle in una ciotola dove saranno già state sbattute le uova con un cucchiaino di sale. Iniziare a mescolare aggiungendo, poco alla volta, l’acqua e la farina, fino a rendere il composto omogeneo e abbastanza denso. L’impasto deve cadere pesante dal cucchiaio, e deve riposare almeno 15/20 minuti in frigorifero, per migliorarne l’elasticità. Nel frattempo, in una padella larga a fuoco medio, sciogliere burro e olio e rosolarvi appena lo spicchio d’aglio, e aggiungere il pesce prescelto, tagliato a piccoli cubetti. Saltare un paio di minuti ed aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco e condire con sale e pepe. Lasciare cuocere per qualche minuto per ultimare la cottura.
Lessate gli Spätzle in abbondante acqua salata con un cucchiaio d’olio, una “grattugia” alla volta, scolare quando affiorano ed aggiungere al condimento, mescolando di frequente.

Forchetta da tavola Broggi della linea Gualtiero Marchesi.

Maionese gelata con verdure da La Cucina Italiana, maggio 1954
Torta al caffè con crema al burro (nuova ricetta)
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.