Cosa bolle in pentola?

Si Invernizzi è un caseificio che dimostra i suoi cento anni di età per la cura e l’artigianalità con cui crea i suoi formaggi e per la loro affinatura, ma non per la tecnologia e la sicurezza alimentare che sono all’avanguardia! Tante le specialità erborinate, dai classici Gorgonzola dolce stagionato tre mesi, ricco e cremoso, al Gorgonzola Bollo Nero con sapore profondo e intenso, nella classica confezione inizio Novecento, a quello verde, più stagionato e conseguentemente più saporito e pungente, per finire con l’erborinato di latte di capra, morbido e tenero, con un delicato sapore di latte caprino.

L’azienda completa la sua gamma con formaggi bianchi, tipo Taleggio, Fontal e Mascarpone.

Stavolta volevo valorizzare il prodotto di punta, trasformandolo in un antipasto gustoso ed originale. Spesso amo rielaborare dolci in piatti salati e anche stavolta ho giocato con gli ingredienti, tutti di ottima qualità, ottenendo un “salamino” saporito e croccante!

Ingredienti per una decina di persone: 150 g di taralli pugliesi tradizionali, 150 g di formaggio spalmabile, 80  di burro, 100 g di Gorgonzola dolce DOP Bollo Nero, 15 nocciole tostate, i gherigli di 6 noci, erba cipollina per guarnire, pepe nero in grani.

In una boule mescolare il Gorgonzola con il formaggio spalmabile, fondere il burro e unirlo al composto. Tritare noci e nocciole in modo grossolano, sbriciolare grossolanamente i taralli ed unire anch’essi al composto, condendo con una generosa macinata di pepe.

Stendere due fogli di alluminio, stendere su ciascuno metà del composto e formare due salami, dal diametro di un paio di cm, avvolgendo l’alluminio con cura e rendendoli uniformi quanto possibile. Lasciar raffreddare in frigo per qualche ora prima di servirli come antipasto, affettati e accompagnati dagli stessi taralli e guarniti con dell’erba cipollina intera o tritata.

Enjoy!!

Salamino di Gorgonzola dolce Bollo Nero Si Invernizzi

Salamino di Gorgonzola dolce Bollo Nero Si Invernizzi

Strudel di mele con pasta matta
Sformato di pane carasau e Lady Capra
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.