Cosa bolle in pentola?

Era davvero tantissimo tempo che desideravo prepararli, vedevo la borragine sui banchi del supermercato un giorno, pensavo a quando farli e la volta successiva la borragine era sparita, insomma una vera frustrazione!

Finalmente è arrivata l’occasione giusta, mio fratello, che sapeva di questo mio cruccio, l’ha trovata al mercato rionale e mi ha subito chiamata per sapere se fossi interessata, e finalmente la borragine entra nella casa della Signora dei Fornelli!

Fra le tante ricette consultate, alla fine ho fatto come al solito, leggendone molte ma non selezionandone nessuna in particolare, ho elaborato la mia ricetta sulla base di quello che mi comunicavano le materie prime…

Ravioli di borragine con crema di piselli ed erbe aromatiche

Ravioli di borragine con crema di piselli ed erbe aromatiche

Ingredienti per 60 ravioli: 250 g di farina 00, 150 g di farina bio di grano duro Senatore Cappelli, 4 uova intere, 2 cucchiai  di olio extravergine, un pizzico di sale; 500 g circa di borragine (peso finale già mondata), 1 scalogno, 250 g di ricotta vaccina, 80 g di Pecorino Romano DOP, 2 cucchiai di olio extravergine, sale; 150 g di piselli freschi sgranati e lessati, 2-3 rametti di maggiorana, 8 foglie di basilico, una ventina di pinoli, burro salato, parmigiano reggiano grattugiato, pepe bianco in grani.

Lavorare le due farine con le uova, due cucchiai di olio e un pizzico di sale, finché diventi liscia; far riposare la pasta per mezz’ora avvolta nella pellicola.

Nel frattempo preparare il ripieno: mondare la borragine, scegliendo le cimette più tenere, lavarla, quindi scottarla in acqua bollente salata per 2 minuti. Scolare e strizzare una volta raffreddata poi stufarla con uno o due scalogni affettati sottili in olio extravergine. Dopo una decina di minuti toglierla dal fuoco e  tritate la borragine a coltello, raccogliendola in una boule. Mescolarla con la ricotta ed il pecorino grattugiato, in modo da ottenere un ripieno omogeneo; condirlo con sale e pepe.

Stendere la pasta in sfoglia sottile, tagliarla con un coppapasta tondo con un diametro di cm 7, distribuirvi sopra il ripieno, quindi chiuderli sovrapponendo un altro disco e premendo bene con le dita, eventualmente bagnando appena lungo il bordo di congiunzione. Lessate i ravioli per tre minuti circa, badando che non si attacchino sul fondo della casseruola.

Intanto, frullare i piselli con un mestolo della loro acqua di cottura, le erbe aromatiche, un pizzico di sale, pepe e 2 cucchiai di olio extravergine, e tenere da parte. Scaldare una noce di burro in un wok capiente e versarvi i pinoli, facendoli appena tostare poi aggiungere due mestoli di acqua di cottura. Unirvi la crema di piselli e versarvi i ravioli man mano che si cuociono, mescolando delicatamente, aggiungere qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato e distribuire nei piatti. Con 60 ravioli si possono servire 10 persone circa.

Enjoy!!

Ravioli di borragine con crema di piselli ed erbe aromatiche

Ravioli di borragine con crema di piselli ed erbe aromatiche

Cake di primavera con fagiolini, piselli e asparagi
Millefoglie di Wagyu e pane carasau con zabajone al rafano
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.