Cosa bolle in pentola?

Acquistare la carne in un agriturismo di fiducia è obiettivamente una scelta ottima, considerando che, anche facendo tanti km, si ottimizza trovando una qualità insuperabile ed acquistando altre squisitezze nei dintorni… Perciò, prima di Natale siamo andati in Piemonte, dopo aver ordinato per tempo quanto avevamo valutato ci servisse per le feste.

Gli animali da cortile, già disossati pronti da farcire a piacimento e messi sotto vuoto, sono una grande risorsa, ma anche un bel pollo ruspante dà grandi soddisfazioni ed era un po’ che volevo replicare una ricetta di mia suocera, molto semplice e casalinga, ma davvero gustosa!

Ingredienti per 6 persone: 1 pollo grande da circa 1,500 kg, tagliato in parti abbastanza piccole, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, una carota media, 1 spicchio d’aglio, mezzo peperoncino fresco o 1 secco, mezzo bicchiere di vino bianco secco, una scatola piccola di pelati o di polpa di pomodoro di buona qualità, 2 foglioline di salvia, 2 rametti di timo fresco, 2 di maggiorana, 150 ml di brodo vegetale, olio extravergine di oliva, sale; tagliatelle all’uovo fatte in casa o acquistate pronte.

Fiammeggiare la pelle del pollo per eliminare i residui delle piume, pulire con la carta casa e tenere da parte. Ho tenuto da parte il petto, che ho in seguito cotto in un altro modo, visto che le parti migliori e più succulente sono quelle vicino alle ossa.

Tritare sedano, carota, cipolla e aglio, tagliandoli a pezzi grossi e poi usando il robot da cucina. Versare poco olio nel fondo di una casseruola, scottare i pezzi di pollo da tutte le parti, poi toglierli e tenerli coperti fra due piatti. Nello stesso fondo di cottura versare le verdure tritate, il peperoncino e le erbe aromatiche, e farle rosolare, tenendole sotto controllo per evitare che si brucino. Dopo qualche minuto rimettere il pollo scottato in casseruola, bagnarlo con il vino e far evaporare la parte alcolica. A questo punto aggiungere il pomodoro, prima il liquido, poi i pelati schiacciati con la forchetta, oppure la polpa direttamente, salare e lasciar sobbollire a fuoco basso con il coperchio semichiuso.

Ogni tanto girare i pezzi di pollo per cuocerli in modo uniforme ed aggiungere poco brodo vegetale, continuando la cottura per un’ora abbondante. Il sugo si scurirà e addenserà e le ossa del pollo cominceranno a staccarsi, cedendo il sapore.

Togliere i pezzi di pollo dalla casseruola, lasciandone qualcuno più piccolo ad insaporire il sugo.

Lessare le tagliatelle, fatte in casa o acquistate, e condirle con il sugo, aggiungendo Parmigiano Reggiano, se gradito.

Enjoy!!

Tagliatelle con sugo di pollo ruspante in umido

Tagliatelle con sugo di pollo ruspante in umido

Piatti EasyLife Italia

Ravioli di pizzoccheri
Alette di pollo al forno con coca-cola e salsa di soya
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.