Cosa bolle in pentola?

PAPRIKE RIPIENE

Ingredienti per 8 persone: 8 peperoni rossi o gialli, piccoli e di forma regolare, 400 gr. di carne trita di manzo, 200 gr di carne trita di maiale o peso equivalente di salsiccia, 200 gr di riso arborio, 1 cipolla piccola, aglio, timo, maggiorana, 1 bottiglia di passata di pomodoro, olio extra vergine di oliva, sale, pepe, peperoncino.

Svuotare i peperoni lavati, tagliando e tenendo da parte la calotta col picciolo ed eliminare i semi ed i filamenti. Nel frattempo preparare l’impasto, mescolando le carni col riso crudo, la cipolla ed uno spicchio d’aglio tritati e le erbe, aggiustando di sale e pepe. Salare leggermente ogni peperone e mettere l’impasto all’interno, senza riempire troppo, perché il riso cuocendo si gonfia un poco. Versare un goccio d’olio in ogni paprika. Utilizzare una casseruola dove i peperoni stiano affiancati dritti e rosolarvi leggermente uno spicchio d’aglio con un poco di peperoncino. Togliere l’aglio e versare la passata, salare poi sistemare i peperoni ripieni. Far sobbollire a fuoco basso per circa un’ora, facendo attenzione che non si attacchi il fondo, e versando ogni tanto un po’ del sugo nei peperoni per ammorbidire l’impasto. Si serve accompagnando con riso pilaf.

Spätzle verdi agli spinaci
Crema di zucca alla mantovana
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.