Cosa bolle in pentola?

Da sempre appassionata di Bretzel o Pretzel, il classico pane dalla forma di nodo che ricorda le mani unite in preghiera, ho sempre pensato fosse poco riproducibile in una cucina casalinga. Per caso in rete mi sono imbattuta in questa semplice ricetta ed ho subito deciso di provarla: ecco il risultato!

Ingredienti: 300 g di farina Manitoba, 200 g di farina 00, 17 g di lievito di birra fresco, 270 ml di acqua, 1 cucchiaino e ½ di zucchero semolato, 30 g di burro morbido, 12 g di sale, sale grigio dell’Atlantico; 1 l di acqua, 8 cucchiaini di bicarbonato di sodio, 2 cucchiaini di sale.

 

In una ciotola grande sciogliere il lievito nell’acqua con lo zucchero, aggiungere qualche cucchiaiata delle due farine e mescolarle bene, poi aggiungere il resto delle farine e continuare a mescolare. Lasciar lievitare per mezzora circa, poi unire il burro morbido a cubetti e continuare ad impastare. Per rendere l’operazione più semplice, inserire l’impasto nella macchina del pane, usandola come impastatrice. Una volta formatasi la “palla”, unire il sale e continuare il programma fino alla completa lievitazione. Alternativamente, impastare sulla spianatoia per una ventina di minuti senza aggiungere altra farina. Far riposare l’impasto in una ciotola infarinata e coperta per 30 minuti: una volta lievitato, dividere l’impasto in pezzi di circa 35-40 grammi e farne delle palline da lasciar riposare sulla spianatoia mentre si porta ad ebollizione l’acqua col sale e il bicarbonato, per circa 10 minuti. Al bollore, immergere 5-6 panini per volta, scolarli dopo 30 secondi, e man mano poggiarli direttamente sulla placca del forno coperta di carta forno. Spolverare subito con sale grosso o, in alternativa, con semi di sesamo, cumino o papavero, e accendere il forno a 210°. Non appena questo raggiunge la temperatura, praticare dei tagli sulla superficie ed infornare per circa 20 minuti, o fino alla caratteristica doratura.

 

Rösti di patate con uovo all’occhio al profumo di caffè
Sauté di cavolo nero
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.