Cosa bolle in pentola?

Il prossimo fine settimana, 26 e 27 settembre parteciperò in qualità di giurata a Caseus Veneti, per decidere il formaggio veneto dell’anno. Questa manifestazione, la più importante a livello regionale riguardo i formaggi, si terrà nella splendida cornice di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta (PD), e vedrà la partecipazione di aziende agricole, birrifici, consorzi vinicoli e soprattutto caseifici, che proporranno le loro specialità.

Oltre a partecipare in qualità di giurata nella scelta del formaggio veneto dell’anno, nella seconda giornata, domenica alle 11, illustrerò le mie ricette con i formaggi a pasta filata: vi aspetto!!

Un piatto che stavo pensando di preparare da tempo, questa mozzarella in carrozza, visto che in casa siamo molto amanti di questa preparazione e rivisitare le ricette mi ha sempre appassionata!

Ingredienti: 300 g di bocconcini di mozzarella STG (Specialità Tipica Garantita), farina 00, 3 albumi d’uovo, pane grattugiato, oli di semi di arachide per frittura, fette di pane casereccio tipo pugliese, 50 g di burro, 50 g di alici dell’Adriatico distese, sale.

Scolare i bocconcini di mozzarella, tamponarli su carta casa e preparare 3 contenitori: uno con qualche cucchiaiata di farina, uno con le chiare salate e battute, il terzo con abbondante pane grattugiato. Sciogliere il burro in un pentolino, aggiungervi le acciughe e farle sciogliere mescolando bene, poi trasferire in una ciotola e far raffreddare in frigo. Nel frattempo tostare il pane e scaldare abbondante olio in un pentolino stretto e alto. Infarinare i bocconcini di mozzarella STG, poi passarli negli albumi, poi ancora nel pangrattato e ripetere il passaggio con albumi e pangrattato. Lasciar riposare una decina di minuti prima di friggere per un minuto circa in olio profondo, poi scolare bene e servire accompagnando col pane tostato, il burro all’acciuga ed un filetto di acciuga sottolio.

Enjoy!!

Mozzarella in carrozza scomposta

Mozzarella in carrozza scomposta

Il Torggelen a Casa AltoAdige
Torta Caprese
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.