Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 5 persone: 10 fettine di vitellone, 10 fettine di lardo di Arnad, 100 g di provola silana tagliata a bastoncini, 10 foglioline di salvia, 1 scalogno, qualche rametto di timo e di rosmarino, farina 00, mezzo bicchiere di vino bianco secco, una noce di burro, Maizena®, olio extra vergine di oliva, sale e pepe macinato al momento.

Parare le fettine di carne, in modo che abbiano una forma regolare. Disporle sul tagliere una alla volta, salarle e peparle, sovrapporre una fettina di lardo, una fogliolina di salvia e qualche bastoncino di provola. Chiudere a pacchetto e terminare la preparazione di tutti gli involtini. Sbucciare lo scalogno ed affettarlo sottile. Farlo rosolare leggermente in una padella antiaderente dove possano stare tutti gli involtini senza sovrapporli. Infarinare la carne e cuocerla a fuoco vivace da entrambe le parti, aggiungere le erbe aromatiche, salare poco per la sapidità del formaggio e per l’interno già salato in precedenza, bagnare col vino bianco e continuare la cottura per 15 minuti circa, rigirando di frequente. A questo punto spegnere il gas, estrarre la carne e tenerla in caldo, coperta con un foglio di alluminio. Aggiungere una noce di burro e una puntina di cucchiaino di Maizena® al fondo di cottura, far rapprendere e aggiungere ancora gli involtini. Servirli molto caldi, nappando col fondo di cottura.

Cheesecake al guacamole con gamberetti
Filetto di maiale alla senape
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.