Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 5 persone: 1kg di polpa di vitellone o manzo (la carne adatta è un taglio anteriore, come collo, guanciale o sottospalla tagliata a dadi di circa 3 cm di lato), 3 cipolle tritate, 1 spicchio d’aglio, paprika dolce in polvere, olio extra vergine di oliva, vino rosso, 3 o 4 mestoli di brodo di carne, maggiorana, una puntina di cumino in polvere, sale e pepe oppure peperoncino.

Pulire le cipolle e lo spicchio d’aglio e tritarli insieme al peperoncino, facendole poi rosolare in una casseruola capiente con dell’olio di oliva. Mescolare frequentemente, facendo attenzione che la cipolla cuocia ma non colori troppo. Eventualmente aggiungere pochissima acqua ed incoperchiare. Nel frattempo, rosolare a fuoco la carne in un’altra casseruola, in modo da sigillarla, e, trascorsi un paio di minuti, unirla alle cipolle, salare e bagnare con mezzo bicchiere di un buon vino rosso. Far sfumare a fuoco vivo, aggiungere un cucchiaio colmo di paprika dolce, la maggiorana, una puntina di cumino in polvere, mescolare e continuare la cottura con il coperchio. Ogni tanto bagnare con poco di brodo di carne e cuocere in totale per un’ora e mezza almeno, tenendo il fuoco basso, finché la carne sia tenera, aggiungendo se necessario altro brodo e regolando di sale. A metà cottura circa spolverare lo spezzatino con una punta di cucchiaino di Maizena® o farina per ispessirlo ed amalgamarla bene.  Il sugo deve essere scuro e denso. Servire ben caldo con accompagnamento di gnocchetti di farina, polenta o patate bollite.

In Ungheria viene servito abbastanza liquido, come fosse una zuppa e particolarmente piccante, ma questa versione è molto più adatta ai nostri gusti

Minestra di ceci
Involtini di radicchio e speck
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.