Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 6 persone: per gli gnocchetti: 500 g di farina di grano duro, sale, acqua; per il condimento: le cimette di un broccolo siciliano tagliate a piccoli ciuffi, uno spicchio d’aglio in camicia, 100 gr di formaggio di malga semi-stagionato (ad esempio il puzzone di Moena), 50 gr di parmigiano reggiano, olio extra vergine di oliva, sale e pepe macinato al momento.

Impastare la farina con tanta acqua quanta ne viene assorbita ed il sale, lavorarla qualche minuto, formare una palla, coprirla con pellicola e lasciarla riposare sulla spianatoia una mezzora. Formare un salame e tagliare delle striscioline del diametro di 1 cm, tagliarle a tocchetti piccolini e con il pollice o con un coltello dalla lama arrotondata spingerli uno ad uno verso il piano schiacciandoli.  Proseguire finché si finisce l’impasto e cospargere con farina di semola in modo che non si attacchino. Lasciarli asciugare su un panno pulito cosparso di farina di semola, muovendoli ogni tanto (l’ideale sarebbe prepararli la sera precedente).

Scaldare l’acqua per cuocere gli gnocchetti, salarla ed aggiungere un poco di olio. Lavare i broccoletti e tagliarli a cimette, metterli in una larga padella antiaderente con uno spicchio d’aglio in camicia e salare. Coprire e cuocere per 5 minuti. Nel frattempo grattugiare fine il parmigiano e tagliare l’altro formaggio a scaglie. La cottura sarà di almeno 5 minuti e, una volta scolati, padellarli con le cimette di broccolo ed unirvi i formaggi, fino a loro completo scioglimento. Aggiungere del pepe appena macinato a piacere e servire in piatti caldi.

Teglia di patate e porri
Spezzatino di vitellone con patate e finferli
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.