Cosa bolle in pentola?

da una ricetta dello chef Stefano Fagioli patron della Trattoria Via Vai

Ingredienti per 4 persone: 4 filetti di orata, 12 asparagi lessati al dente, 8 fette di pancetta tipo bacon, sale nero delle Hawaii, pepe bianco, 300 g di asparagi, 2 scalogni, brodo vegetale, olio extravergine d’oliva, sale

Pulire gli asparagi eliminando la parte dura quindi tagliare le punte e tagliare i gambi a rondelle. Rosolare gli scalogni in un filo di olio, quindi unire i gambi degli asparagi, coprire con il brodo vegetale e cuocere per circa 20 minuti a fiamma dolce. Togliere la casseruola dal fuoco e frullare e regolare di sale. Sbollentare le punte degli asparagi in acqua bollente salata per qualche minuto, scolarle e tenerle da parte. Stendere le fette di pancetta a due a due su di un tagliere quindi adagiarvi il filetto di orata, salare con sale nero delle Hawaii e pepare, poi adagiarvi tre asparagi e chiudere creando un involtino. Ripetere l’operazione con tutti i filetti. Cuocere gli involtini in una padella antiaderente ben calda con un filo d’olio fino a quando la pancetta risulti ben croccante. Alla fine unire la crema di asparagi e servire con gli involtini di pesce guarnendo il piatto con le punte.

Conchiglioni ripieni con ricotta e spinaci
Scampi alla griglia
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.