Cosa bolle in pentola?

Le crêpes sono sempre un’ottima soluzione per un primo raffinato e veloce: il mio suggerimento è di prepararne una doppia dose e surgelarle dentro ad un sacchetto messo sottovuoto. Così le avrete a disposizione per l’ospite dell’ultimo minuto o quando il tempo sarà veramente poco per una cena golosa! Bambini e adulti le apprezzeranno, anche se abbinate ad ingredienti semplicissimi come ricotta e spinaci o prosciutto e formaggio.

Ingredienti per 4 persone: 16 crêpes, 250 g di ricotta vaccina, 300 g di spinaci bolliti e strizzati, besciamella (preparata con 500 ml di latte, 40 g di burro e 40 di farina), parmigiano reggiano grattugiato, noce moscata, sale, pepe bianco.

Tagliare grossolanamente gli spinaci a coltello ed inserirli in una boule con la ricotta lavorata con poco sale e pepe macinato al momento. Aggiungere circa metà della besciamella e mescolare con cura. Mettere le crêpes su un piano di lavoro e spalmare l’impasto su metà crêpe, poi arrotolarle su sé stesse. Imburrare una teglia per gratinare e disporvi le crêpes affiancate, coprendole con un velo di besciamella. Cospargere con parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro e gratinare per 15 minuti in forno ventilato preriscaldato a 180°.

In alternativa, disporre su ciascuna crêpe mezza fetta di prosciutto cotto e dell’emmenthaler a scaglie, insieme ad un cucchiaio di besciamella, piegare a fazzoletto e gratinare con un velo di besciamella, parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro.

Enjoy!!

Crêpes gratinate ricotta e spinaci

Crêpes gratinate ricotta e spinaci

Crêpes gratinate ricotta e spinaci

Crêpes gratinate ricotta e spinaci

Trofie al sugo di canocchie
Cannolo salato alla provola e cedro Una libera rielaborazione da una ricetta dello chef Fabrizio Albini
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.