Cosa bolle in pentola?

A chi non capita di aver acquistato troppe banane? Maturano tutte insieme e non è facile consumarle se c’è altra frutta di stagione più interessante…ecco cosa vi propongo di farne!

Ingredienti: 150 g farina 00, 50 g zucchero, 2 uova, 1 pizzico di sale, 250 ml di latte fresco, 25 ml di burro fuso, 2 o 3 banane, qualche gheriglio di noce; 400 g di zucchero semolato, 200 ml di acqua, 100 ml di panna fresca liquida,30 g di burro, qualche goccia di limone, qualche goccia di estratto di vaniglia.

Setacciare la farina al setaccio e versare in una terrina con lo zucchero ed il sale. Rompere le uova in una ciotola, sbatterle e versarle a filo nella terrina, amalgamando accuratamente con una frusta a mano. Incorporare il latte sempre a filo, per non fare grumi. Aggiungere il burro fuso e far risposare mezzora in frigo. Con un foglio di carta casa ungere il fondo di un padellino caldo, versarvi un mestolino di pastella e ruotare per distribuirla in modo uniforme. Girarla quando è dorata da un lato. Una volta cotta, sistemarla su un piatto e completare fino ad esaurimento dell’impasto. Nel frattempo preparare la salsa al caramello: in un tegame abbastanza ampio e dal fondo spesso, scaldare a fuoco basso lo zucchero semolato con 20 ml di acqua e qualche goccia di estratto di vaniglia. In un altro pentolino, bollire l’acqua con il latte e il burro, aggiungendo qualche goccia di estratto di vaniglia. Quando lo zucchero si sarà caramellato, raggiungendo la tipica colorazione dorata, togliere dal fuoco e unire direttamente nella pentola il contenuto del pentolino e mescolare velocemente. Rimettere ancora sul fuoco per amalgamare completamente, poi togliere dal fuoco la salsa di caramello e lasciar raffreddare. Se necessario filtrare, poi versare nel flacone per salse (biberon). Disporre su ciascuna crêpe qualche fetta di banana, un paio di gherigli spezzettati e coprirle con la salsa al caramello. Arrotolare le crêpes e decorare con altra salsa al caramello.

Uova in trippa
Mousse di mortadella
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.