Cosa bolle in pentola?

Le lenticchie verdi non sono facili da reperire da noi, ma nei negozi di prodotti naturali talvolta si trovano e sono un gustoso primo piatto o piatto unico, ricco di ferro e sali minerali! Se poi le prepariamo con la Soup Blender di Princess, è un gioco da ragazzi! Non bisogna mescolare in continuazione per stare attenti che la zuppa non si attacchi, basta avviare il programma, puntare il timer e ci si può dedicare ad altro!

Ingredienti per 2 persone: 200 g di lenticchie verdi secche, 40 g di guanciale, germogli di alfa-alfa, formaggio sardo di capra e pecora, olio extravergine di oliva, sale e pepe bianco in grani.

Mondare le lenticchie, sciacquarle e lasciarle a bagno per una mezzora. Metterle nella Soup Blender coperte di acqua fredda ed avviarla premendo il tasto Heat and stir. Cuociono davvero in fretta, dopo una ventina di minuti fermare la macchina ed assaggiare, aggiungere il sale ed eventualmente cuocere ancora qualche minuto. Rosolare il guanciale tagliato a cubetti molto piccoli in un pentolino fino a farlo diventare croccante, asciugarlo sulla carta assorbente e disporlo al centro di ciascun piatto, insieme ad una generosa macinata di pepe, un ciuffetto di germogli di alfa-alfa, lamelle di formaggio e un giro di ottimo olio extravergine di oliva.

Enjoy!!

Crema di lenticchie verdi con guanciale croccante, pecorino e germogli di alfa-alfa

Crema di lenticchie verdi con guanciale croccante, pecorino e germogli di alfa-alfa

Mousse di capperi e pomodori secchi: a summer memory!
Torta di nocciole delle Langhe e cioccolato con zabajone al Vov
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.