Cosa bolle in pentola?

Ancora una volta proviamo la Soup Blender di Princess, una macchina risparmia-tempo per eccellenza, che ci permette di fare altro senza dover controllare la cottura dei nostri passati di verdure preferiti! Raggiunge la temperatura e cuocendo riduce in crema le verdure, ma non solo, con la funzione Stir, prepara anche ottimi frullati.

Ingredienti: 400 g di cardoncelli, 1 patata a pasta tenera, 20 g di funghi porcini secchi, 1 scalogno, 1 spicchio d’aglio in camicia, un pezzetto di peperoncino fresco a piacere, qualche rametto di timoprezzemolo e di maggiorana, olio extravergine di oliva, sale.

 

Sciacquare velocemente i porcini secchi e metterli in un bicchiere di acqua fredda. Mondare e tagliare i cardoncelli, sbucciare e tagliare la patata a cubetti, mondare e affettare sottile lo scalogno. Schiacciare lo spicchio d’aglio in camicia e rosolarlo nel Soup Blender, funzione Heat, insieme allo scalogno tritato, in tre cucchiai di olio extravergine, poi unirvi peperoncino a piacere e lasciar cuocere qualche minuto, aggiungendo due cucchiai dell’acqua dove son in ammollo i porcini. Aggiungere poi i funghi cardoncelli e la patata, i porcini ammollati tagliati a pezzetti e mezzo litro di brodo vegetale. La macchina si fermerà da sola una volta preparata la crema, ma interromperla dopo una decina di minuti per controllare vi sia liquido sufficiente. Aggiungere anche le erbe aromatiche e se necessaria l’acqua di ammollo dei funghi, secondo l’utilizzo prescelto: primo delicato, da servire coi crostini, oppure base per un piatto di carne.

Enjoy!!

Crema di funghi cardoncelli al timo

Crema di funghi cardoncelli al timo

Piatto di copertina delle Ceramiche di Vietri

Polpette salentine di polpo
Bocconcini di vitello tonnato
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.