Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 mini club sandwich: pane nero integrale (preparato con 275 ml di acqua, 25 ml di olio extravergine, 250 g di farina per pane nero, 200 g di farina manitoba, 6 g di zucchero, 16 g di sale e mezzo cubetto di lievito di birra fresco) tagliato a fette sottili, 30 g burro, 6 acciughe sottolio, 40 g di tonno sottolio sgocciolato, 1 uovo sodo, salsa tartara.

Qualche ora prima dell’utilizzo, preparare il pane nero utilizzando la macchina del pane secondo le istruzioni del costruttore e lasciar raffreddare. Fondere il burro in un pentolino, togliere dal fuoco e mescolarvi le acciughe sottolio sgocciolate finché si sciolgano. Mettere in un contenitore e riporre in frigo, mescolando ogni tanto, finché sia rappreso. Al momento della preparazione dei mini club-sandwich, tagliare il pane a fettine sottili eliminando la crosta, spalmare con il burro alle acciughe una fettina e disporvi l’uovo sodo tagliato a rondelle. Coprire con un’altra fettina e spalmarla di salsa tartara (una maionese arricchita con capperi e cetriolini sottaceto ben tritati) e sopra di questa sbriciolare il tonno sgocciolato. Chiudere con un’altra fettina di pane e fermare con uno stuzzicadenti.

Il vassoio ed il porta-acciughe sono di Seletti, linea Estetico Quotidiano, in vendita presso Dalani.

Spalmaburro di Broggi, linea Gualtiero Marchesi.

Ravioloni neri di patate con moscardini e gamberi
Parmigiana di triglie, liberamente tratta da una ricetta dello chef Ivano Ricchebono, The Cook, Genova Nervi
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.