Cosa bolle in pentola?

In questo periodo di quarantena, che poi si è trasformato in 9 settimane di clausura, uno dei vantaggi è stato lanciarsi nell’acquisto di prodotti di grande qualità, per poi poterli degustare con figli e nuora!

I gamberi rossi e gli scampi di Mazara del Vallo, bellissimi, arrivati dalla Sicilia già abbattuti, sono stati una fonte di grande soddisfazione: la prima volta abbiamo gradito dei gamberi rossi crudi con una salsa al corallo, che presentiamo per prima, successivamente ho preparato la bisque, con la quale abbiamo preparato un ottimo risotto con i gamberi rossi, ed infine il carpaccio di scampi con granella di pistacchio siciliano, le prossime ricette!

Ingredienti per 4 persone: 12 gamberi rossi di Mazara, 2 scalogni, vino bianco, succo di limone siciliano (femminiello), olio extravergine di oliva, sale e pepe bianco in grani.

Per la preparazione del carpaccio di gamberi rossi con salsa al corallo sgusciare i gamberi, lavarli, mettere da parte i carapaci e conservare le teste. Poi aprire per il lungo le code a libro ed eliminare il filo nero.

Ricavare 8 quadrati di pellicola di 20-25 cm di lato e spennellarli d’olio. Disporre su 4 quadrati 3 code di gamberi ognuno, leggermente accostate. Coprirle con gli altri quadrati e batterle delicatamente. Sollevare le pellicole superiori e rovesciare i carpacci di gamberi nei piatti individuali. Condire con sale e pepe e metterli in frigo.

Soffriggere lo scalogno tritato per 1-2 minuti in una padellina, poi spremervi il contenuto delle teste. Salare leggermente, spruzzare di vino e cuocere per 2-3 minuti mescolando. Frullare col frullatore ad immersione fino a ridurlo in crema ed aggiungere olio crudo per montare la salsa come una maionese, poi far raffreddare la salsa ottenuta. Spennellare il carpaccio di gamberi con olio extravergine, unire un paio di gocce di limoni siciliani e qualche erba aromatica, se gradita. Ricoprire con la salsa ottenuta.

Enjoy!!

Carpaccio gambero rosso di Mazara

Carpaccio gambero rosso di Mazara

Piatto Easylife Italia

Quiche di zucchine, fiori e bruscandoli
Gnocchetti di patate e pistacchio con bocconcini di pescatrice e salicornia
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.