Cosa bolle in pentola?

La scorsa settimana l’hotel The Hub di Milano, per aprire la stagione estiva, ha organizzato un aperitivo con la collaborazione di Carlo Vischi, dei fratelli Cerullo del Birrificio Artigianale Amiata e di un caseificio toscano. La disposizione del buffet, dove erano disposti dei finger food preparati dallo staff dello chef Sandro Mesiti, a base di caprini, formaggi cremosi e non solo, era strategica rispetto al giardino all’aperto. Qui, sotto ampi gazebo, sono disposti tavolini e divani comodi, dove gli ospiti si sono accomodati in ordine sparso, allietati dal piacevole sassofono dal vivo suonato dal bravo Luca Belloni.

Artistici vassoi con formaggi e fiori eduli gli altri antipasti del buffet, poi lo chef in persona, col fido collaboratore Lorenzo, ha servito un ottimo Risotto con vongole veraci accompagnato da una riduzione allo zafferano, per accompagnare una delle birre proposte, la Crocus, una birra in stile abbazia, ma con l’aggiunta dei pistilli dello zafferano purissimo di Maremma, fornito direttamente dal consorzio Crocus Maremma. Abbiamo assaggiato anche altre birre di questo birrificio di nicchia, tutte molto interessanti, tra cui la Bastarda Rossa, al doppio malto al 20% di castagne IGP del monte Amiata, la ComunAle, la birra base, la più venduta, profumata e non troppo amara e la Contessa, un’Italian Pale Ale, con la giusta amarezza, grandi note floreali ed agrumate, e un’ottima beverinità, la più conosciuta all’estero.

Il prossimo evento al The Hub? Una serata dedicata al peperoncino, giovedì 14 giugno, dove la spezia sarà declinata in tutte le possibili formulazioni, polvere, crema, pasta, marmellata. Il giardino dell’Hub ci aspetta!

LEANDRO LUPPI Ristorante Antica Malcesine, Malcesine (VR)
Gnocchi di patate Vitelotte e Chérie con salsa al gorgonzola e nocciole
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.