Cosa bolle in pentola?

Non so se sia stata mia cognata Flavia ad ideare il piatto o chi sia il pirata di cui si parla … fatto sta che li abbiamo sempre identificati con questo nome e così ho voluto pubblicarli!

Ingredienti per 6 persone: 600 g spaghetti o vermicelli, 1 kg di cozze, ½ kg di vongole, 300 g gamberetti sgusciati, 400 g di ciuffi di seppie e/o di calamari, 1 piccola scatola di pelati o di polpa di pomodoro, 2 spicchi d’aglio in camicia, vino bianco secco, olio extra vergine d’oliva, prezzemolo tritato, sale e peperoncino tritato.

Lavare i molluschi sotto l’acqua corrente, dopo averli lasciati a bagno in acqua leggermente salata per un paio d’ore in frigo. In una pentola capiente far rosolare leggermente uno spicchio d’aglio in camicia in poco olio e versarvi le vongole scolate dall’acqua. Bagnare con un dito di vino e lasciare aprire tutte le vongole. Far raffreddare in modo da poterle sgusciare senza scottarsi, senza forzare l’apertura di quelle chiuse perché potrebbero contenere sabbia. Nel frattempo in un’altra padella antiaderente rosolare l’altro spicchio d’aglio ed unire seppie calamari e gamberi, bagnare col vino, poi aggiungervi i pelati schiacciati o la polpa. Cuocere una decina di minuti e regolare il peperoncino a gusto. Mettere a bollire una pentola con acqua salata e cuocere la pasta per metà del tempo di cottura indicato sul pacchetto. Aggiungere le vongole al sughetto, controllare il sale (le vongole sono sempre salate!) e versarvi gli spaghetti finendo di cuocerli nella padella, mescolando continuamente, ed aggiungendo eventualmente dell’acqua di cottura che avrete tenuto da parte. Cospargere di prezzemolo e portare in tavola bollente.

Struccolo di patate
Jambalaya (riso alla creola)
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.