Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 25-30 rondelle: 2 scatole di tonno sottolio da 160 gr cadauna, 3 uova, 5 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, 4 cucchiai di pangrattato, una manciata di capperi sotto sale, poco sale e pepe.

Scolare il tonno dall’olio e metterlo nel mixer insieme alle uova e ai capperi sciacquati ed asciugati. Una volta tritato, versare l’impasto in una ciotola ed aggiungere parmigiano grattugiato e pangrattato poco alla volta, per controllare la compattezza dell’impasto, che non deve essere troppo molle, ne’ troppo duro, controllare se sia necessario aggiungere sale e alla fine unire una macinata di pepe bianco. Tagliare 2 fogli di alluminio di 40 cm, ungerli leggermente e disporvi l’impasto, formando due “salami” dal diametro di 4-5 cm. Arrotolare l’alluminio e sigillare, stringendo le estremità a caramella. Mettere sul fuoco una pentola capiente o in caso una pesciera, con abbondante acqua e, al bollore, inserirvi i due “salamini”. Far cuocere circa 20 minuti poi estrarre con delicatezza e lasciar raffreddare. A questo punto eliminare l’alluminio ed affettare in fettine regolari di 1 cm circa. Decorare a piacere con un ciuffetto di maionese e una rondella di cetriolino sottaceto oppure con un cappero dissalato. Ottimo come antipasto, accompagnato da insalata russa.

Risotto al radicchio di Treviso con taleggio o gorgonzola
Canederli agli spinaci
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.