Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: pasta brisé g 350, 80 g di feta, 4 carciofi, mondati con cura (http://www.facebook.com/LaSignoraDeiFornelli?sk=photos#!/photo.php?fbid=499939935204&set=a.90335180204.85099.47128695204&type=1&theater) e affettati sottili, 50 g pecorino romano grattugiato, 2 uova, 250 ml latte fresco, 100 ml crema di latte, noce moscata grattugiata, 1 spicchio d’aglio in camicia, olio extra vergine di oliva, sale, pepe macinato al momento.

Stendere la pasta brisé su carta da forno tagliata poco più grande della teglia che sarà utilizzata e forarla coi rebbi di una forchetta. Tagliare la feta a bastoncini e disporla sul fondo, schiacciare lo spicchio d’aglio in camicia e rosolarlo in una padella antiaderente con olio extra vergine di oliva, aggiungere i carciofi, qualche cucchiaio d’acqua, salare e farli appassirle per una decina di minuti, poi pepare. Lasciare raffreddare e nel frattempo battere le uova con sale, pepe e noce moscata, unirvi il pecorino grattugiato, il latte e la panna fresca, mescolare bene e versarlo nello stampo sopra i carciofi e livellare. Cuocere in forno statico preriscaldato a 185° per 45 minuti e servire appena dorato, dopo aver lasciato intiepidire la quiche.

Pomodori confit
Quiche con verdure e prosciutto cotto
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.