Pomodori secchi conditi

Pomodori secchi conditi

Ingredienti: 300 gr di pomodori secchi, aceto di vino, aglio, peperoncino, origano, capperi dissalati, qualche acciughina sott’olio, olio extra vergine di oliva.

Mettere in una pentola due terzi di acqua e un terzo di aceto, mezzo cucchiaio di sale grosso e, al bollore, metterci i pomodorini secchi. Dopo 4/5 minuti scolare, disponendo poi i pomodori su un panno coperto di carta casa e tamponare leggermente. Una volta asciutti, tagliare i pomodori a strisce di un cm circa, disporli in una ciotola e condirli con abbondante olio, origano, aglio a pezzetti, capperi sciacquati e asciugati, peperoncino tritato grossolanamente, acciughe tagliate a pezzetti. Mescolare bene e lasciar insaporire in frigo per almeno una giornata. Si conserva parecchi giorni, avendo l’accortezza di tenerlo al fresco. Ottimo accompagnamento per un antipasto saporito.

Quiche con tonno e zucchine
Tzatziki
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.

Cosa abbiamo messo in tavola?

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *