Cosa bolle in pentola?

Più che un ricettario classico della cucina piemontese, vogliamo presentare questo manuale un po’ speciale, dove la tradizione della cucina classica si mischia all’arguto ingegno del fumetto.

Il volume “Cucina di tradizione del Piemonte. Ricettario a Fumetti” (Priuli e Verlucca) è disegnato con cura da Alberto Calosso, che ha inventato lo chef Pierluis, questo personaggio che ci spiega le ricette, ma soprattutto attraverso le immagini aiuta a capire le tecniche di cottura, insomma un manuale da leggere e da guardare. Pierluis, il cuoco protagonista di questo divertente libro, ci farà conoscere i piatti della tradizione piemontese come la bagna cauda, gli agnolotti alla piemontese e che dire dei tagliolini all’uovo che il cuoco prepara in compagnia di una gallina.

Non mancano i dolci come gli albesi al barolo o il classico bonet e ovviamente la torta della nonna dove lo chef Pierluis seduto nel seggiolone osserva impastare la torta, appunto dalla nonna.

Oltre cento ricette, tutte illustrate, ben curate e descritte, merito del cuoco Piero Gallarino, che grazie all’amore per la ricerca dei vecchi sapori ha contribuito a costruire questo libro, divertente ma soprattutto innovativo. [Recensione di Daniela Allocco]

“Cucina di tradizione del Piemonte”
Editore: Priuli e Verlucca
Pagine: 256
Prezzo: 18,50
Valutazione (da 1 a 5 cappelli da cuoco):

La cucina dei veneti
Lievito e Coccole. Piccolo manuale per la produzione casalinga di pani e affini
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.