Cosa bolle in pentola?

Al ritorno dalle vacanze, si pensa ancora al mare, agli aperitivi al tramonto e alle cenette fresche, per questo forse il libro giusto per molti in questo periodo post vacanze che possiamo consigliare è Come barare in cucina (Magazzini Salani).

Un piccolo manuale che aiuta chi non sa cucinare, chi è pigro o chi semplicemente ha  un po’ di fretta  e vuoel organizzare piatti veloci e gustosi utilizzando ciò che c’è di pronto nella dispensa. O semplicemente andare a fare la spesa comprando prodotti di qualità ma già pronti, che mescolati con sapienza posso far raggiungere un buon livello di qualità ai piatti.

La sfida lanciata da questo libro è insegnare a trarre il meglio dagli alimenti già pronti o semilavorati, risparmiando tempo e ottenendo un discreto successo a tavola. Diventare un baro in cucina è un’esperienza liberatoria, che risveglia la fantasia, per chi sa cucinare può essere un divertente gioco, per chi si sente a disagio in cucina può far accresce l’autostima con il rischio di preparare ottimi piatti e avere i complimenti degli ospiti!

[Recensione di Daniela Allocco]

Come barare in cucina, ovvero come nobilitare quanto c’è di pronto al supermercato” di Manuela Vanni

Prezzo: 10 euro

Editore: Magazzini Salani

Pagine: 160

Valutazione (da 1 a 5 cappelli da cuoco):  

La cucina dei pellegrini. Da Compostela a Roma.
La cucina Romana e Ebraico-romanesca
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.