Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 1 papaya matura, 2 prugne fresche, 2 pomodori ramati, un pezzetto di radice di zenzero fresca, 1 limone bio, un’arancia bio, uno scalogno piccolo, 2 cucchiai colmi di zucchero, un cucchiaio di vincotto, un cucchiaio di olio extravergine, un cucchiaino di curry piccante, un pizzico di sale.

Sbucciare e mondare la papaya e tagliarla a cubetti, lavare i pomodori e togliere i semi, tagliare anch’essi a cubetti. Lavare le prugne e tagliarle a cubetti. Pelare lo scalogno e affettarlo molto sottile. Lavare bene e grattugiare la scorza di mezzo limone e di mezza arancia, poi pelare vivo le due metà. Pelare lo zenzero e tagliarlo a pezzi grossi. Inserire tutto in una boule insieme agli altri ingredienti, mescolare e lasciar marinare coperto dalla pellicola per 3 ore circa. Scaldare una padella antiaderente e cuocere a fuoco bassissimo per 40 minuti circa, agitando la padella senza mescolare per non disfare i pezzi. A fine cottura, togliere lo zenzero e invasare (con questa quantità basterà un vasetto da 350 g) tenere in frigo (dura anche un mese) o sterilizzare se si prevede un utilizzo lontano nel tempo. Si accompagna benissimo a carni lessate o a formaggi corposi come il taleggio.

Spaghettoni al sugo Marinetti, 1932
Farfalle con rucola e acciughe
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.