Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 250 g di Chicchi Vivaci (riso Gladio parboiled e riso Indica rosso), 100 g di rucola, 30 g di pecorino, 30 g di parmigiano reggiano, 25 g di pinoli, 25 g di pistacchi, due peperoni rossi piccoli dolci, una decina di pomodorini Pachino, la parte bianca di 2-3 cipollotti, 2-3 zucchine piccole, olio extravergine di oliva, sale e pepe nero in grani.

Lessare il riso in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione e nel frattempo preparare il pesto di rucola: lavare ed asciugare bene la rucola, inserirla nel bicchiere del frullatore insieme ai pistacchi e pinoli tostati in un padellino ed un pizzico di sale. Frullare versando a filo olio extravergine e unire il formaggio a cucchiaiate. Il risultato deve essere abbastanza denso ma fluido. Condire il riso con poco olio extravergine e disporlo in 4 ciotole monoporzione appena unte di olio e disporvi il riso tiepido pressandolo. Tagliare a julienne la parte verde delle zucchine, a rondelle i peperoni svuotati dai semi e in quarti pomodorini e cipollotti. Rovesciare le coppette sui piatti individuali e decorare a piacere con le verdure tagliate e gocce del pesto di rucola. Servire a temperatura ambiente.

Petto d’anatra, patate e funghi cardoncelli
Torrette di patate, zucca e bacon croccante
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.