Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 1 crauto rosso piccolo, 1 cipolla rossa, 1 mela sbucciata e tagliata a pezzetti, 2 cucchiai di zucchero di canna, 2 foglie di alloro, 5 chiodi di garofano, 3 bacche di ginepro leggermente schiacciate, ½ bastoncino di cannella, ½ bicchiere di aceto di mele, 2 bicchieri di brodo vegetale, una noce di burro, sale, pepe nero in grani.

Pulire e tagliare il cavolo a striscioline, sbucciare e tagliare la mela a piccoli cubetti. Mondare la cipolla ed affettarla sottile, mettere il cavolo in una ciotola con il sale e l’aceto intiepidito, coprire e lasciare riposare un’ora. Nella pentola a pressione, scaldare il burro, rosolare le cipolle e la mela per qualche minuto, aggiungere lo zucchero e far caramellare, cuocendo a fuoco dolce, senza chiudere la pentola a pressione. A questo punto, aggiungere il cavolo con il suo liquido e far cuocere circa un paio di minuti. Unire il brodo vegetale, l’alloro e le spezie, coprire e lasciar cuocere a livello 1 per circa 15 minuti dal sibilo della valvola. Una volta completata la cottura, aprire e lasciar consumare l’eventuale liquido in eccesso, poi regolare di sale e pepe e servire come contorno a carni di maiale, affumicate e non.

Posate Broggi della linea Gualtiero Marchesi.

Sarde in saor
Torta Sacher - Sachertorte
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.