Cosa bolle in pentola?

 

Ingredienti: 650-700 g di carne trita di tacchino, 250 g di ricotta vaccina, 1 salsiccia, 20 g di lardo, 1 chiara d’uovo, 2 fette di pancarré senza crosta, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, ½ bicchiere di latte, 3 rametti di timo, noce moscata, sale, pepe bianco macinato al momento.

Ammollare il pane nel latte freddo, lasciandovelo una decina di minuti, poi strizzarlo. Sbriciolarlo in una ciotola e mescolarlo con la chiara d’uovo, poi unirvi le foglioline di timo, la noce moscata, il sale e il pepe. Spellare la salsiccia e spezzettarla, poi unire la trita di tacchino, mescolando bene. Aggiustare di sale, poi disporlo su un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, poi unto leggermente di olio, formando un salame e chiudendo gli estremi a caramella. Infornare in forno preriscaldato a 200° per 45-50 minuti, eliminando la carta negli ultimi 10 minuti e spennellando la superficie con poco burro fuso, rigirandolo per dorarlo uniformemente.

 

Nella foto: per servire pinza della linea Gualtiero Marchesi di Broggi.

Tovaglietta di Creativitavola.

Bocconcini di salmone in panure di pistacchio e pecorino
Bigoli in salsa d’acciughe
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.