Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 5 persone, per gli gnocchetti: 400 gr. farina, 400 gr. di zucca cotta a vapore, 2 uova intere, 1 bicchiere scarso di acqua, sale, noce moscata.

per il condimento: 200 gr di funghi porcini e 200 gr di finferli mondati e puliti con una pezzuola umida, 1 spicchio d’aglio, 1 scalogno piccolo, un ciuffetto di prezzemolo, timo, 100 ml di panna liquida, olio e burro, sale e pepe nero macinato fresco.

Togliere la buccia alla zucca e tagliarla a pezzetti, metterla nella vaporiera e cuocere una ventina di minuti o finché morbida. Col frullatore a immersione ridurla a crema ed aggiungervi le uova, una alla volta. Mettere il composto in una terrina aggiungendo il sale e la noce moscata. Iniziare a mescolare aggiungendo, poco alla volta, l’acqua e la farina, fino a rendere il composto omogeneo e abbastanza denso.

L’impasto deve cadere pesante dal cucchiaio, e deve riposare almeno 15/20 minuti in frigorifero, per migliorarne l’elasticità.

Nel frattempo, in una padella larga a fuoco medio, sciogliere burro e olio, e rosolarvi uno spicchio d’aglio ed uno scalogno piccolo, aggiungere il timo ed i funghi tagliati a pezzi e cuocere per 15 – 20 minuti mescolando frequentemente. Spruzzare di vino bianco secco, far evaporare poi unire la panna liquida, il prezzemolo tritato, sale e pepe. Insaporire ancora per qualche minuto. Lessate gli Spätzle in abbondante acqua salata con un cucchiaio d’olio, una “grattugia” alla volta, scolare quando affiorano ed aggiungere al condimento, mescolando di frequente. Servire molto caldi.

Spätzle alla barbabietola con sugo di pesce in bianco
Früchte Streusel Kuchen
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.