Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 600 g di fegato di vitello, in un solo pezzo, 300 ml di latte, 200 g di carne di vitello, 100 g di lardo, 100 g di cipolla, 200 g di burro, 100 ml di vino passito o vin santo, 2 foglie di alloro, 2 chiodi di garofano, 100 g di granella di nocciole, olio extravergine di oliva, sale e pepe bianco macinato al momento.

Spellare il fegato ed eliminare tutte le nervature, tagliarlo a tocchetti e lasciarlo riposare in frigo per un paio d’ore coperto di latte. Affettare le cipolle sottili e farle appassire in olio extravergine con l’alloro ed i chiodi di garofano, poi unire la carne di vitello ridotta in dadolata, dopo qualche minuto il fegato ben scolato dal latte. Rosolare qualche minuto, sfumare col vino dolce, far evaporare, aggiustare di sale e pepe e terminare la cottura. Eliminare le foglie di alloro ed i chiodi di garofano. Aggiungere il burro a pezzi e farlo sciogliere prima che le carni si raffreddino, poi, utilizzando il mixer o il frullatore ad immersione, frullare bene il composto. Unire la granella leggermente tostate in padella, poi aggiungerla all’impasto. Inserire il composto in formine monoporzione rivestite di pellicola, sigillarle e metterle a raffreddare per mezza giornata. Servire accompagnando con pan brioche tostato.

Lo spalmaburro appartiene alla linea Gualtiero Marchesi di Broggi.

Cardi gratinati
Salmone marinato
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.