Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 6 persone: 250 g di farro integrale, 300 g di fagioli borlotti secchi, 100 g di pancetta affumicata, 1 scalogno, 1 cipolla rossa, 3-4 rametti di timo fresco, un cucchiaio di aghi di rosmarino, olio extra vergine di oliva, sale e pepe nero macinato al momento.

Ingredienti per 6 persone: 250 g di farro integrale, 300 g di fagioli borlotti secchi, 100 g di pancetta affumicata, 1 scalogno, 1 cipolla rossa, brodo vegetale, 3-4 rametti di timo fresco, un cucchiaio di aghi di rosmarino, olio extra vergine di oliva, sale e pepe nero macinato al momento.

La sera precedente mettere i fagioli a bagno in acqua fredda per rigenerarli. Il giorno successivo lessare i fagioli in abbondante acqua, aggiungendo il sale solo a fine cottura, per non indurirli. Rosolare la pancetta tritata insieme allo scalogno, alla cipolla e agli aghi di rosmarino in una pentola con olio extra vergine, aggiungendo un paio di cucchiaiate di acqua. Dopo una decina di minuti, aggiungere il farro e 1 litro circa di brodo vegetale caldo e far sobbollire a fuoco basso. Frullare 2/3 dei fagioli bolliti ed aggiungerli a metà cottura insieme a quelli tenuti interi. Nel caso la minestra risultasse troppo densa, aggiungere altro brodo bollente, regolando anche il sale ed il pepe ed aggiungendo delle foglioline di timo per profumare. Un giro d’olio e in tavola!

 

Ricetta suggerita da Simona, delle Le Pellegrine Artusi, mia la responsabilità di qualsiasi errore o imprecisione.

Tartellette al cocco con marmellata di mirtilli
Fagottini di salsiccia e mela renetta
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.