Cosa bolle in pentola?

Dal libro degli antipasti per le feste de Il Cucchiaio d’Argento, questa sfiziosa ricetta per un antipasto semplice, che, come al mio solito, ho modificato per meglio adattarla a quanto avevo a disposizione!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di fettine sottili di fesa di vitello per carpaccio, 3 a testa, valeriana, senape rustica à l’ancienne, 6-8 cucchiai di Parmigiano Reggiano, qualche rametto di ribes, lamelle di mandorle, un ciuffo di erba cipollina, qualche rametto di timo fresco, uno spicchio d’aglio in camicia, olio extravergine di oliva.

Stendere le fettine sul tagliere, spalmarvi un cucchiaino di senape rustica, cospargerla di parmigiano reggiano grattugiato, erba cipollina tritata e qualche fogliolina di timo. Arrotolare la carne sul ripieno e sigillare con uno stuzzicadenti lungo.

Scaldare 3 cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio schiacciato, tostarvi appena le lamelle di mandorle, unire gli involtini, rosolarli rigirandoli da tutti i lati e continuare la cottura per 5 minuti a fiamma bassa. Scolarli dal fondo di cottura e tenere in caldo, schiacciare qualche ribes nel fondo di cottura, lasciando dei rametti interi e lasciare sul fuoco per un paio di minuti.

Servire con tutto il fondo di cottura su un’insalatina di valeriana condita con olio extravergine e un cucchiaino di aceto balsamico tradizionale. Ottimo come antipasto oppure come secondo leggero.

Enjoy!!

Involtini di vitello con senape rustica, erba cipollina e ribes

Involtini di vitello con senape rustica, erba cipollina e ribes

Spätzle alle castagne con salsa ai funghi
Capesante gratinate allo champagne con lardo di Arnad
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.