Cosa bolle in pentola?

L’Hotel Milano Scala, nel cuore di Brera, nel suo ristorante “La Traviata” presenta per quattro mesi, a partire dal 21 ottobre 2014 la cucina “Green & Glocal”, l’elaborazione di prodotti legati al territorio interpretando nella prima tappa, dal 21 al 25 ottobre, il famoso cioccolato di Bodrato e nei prossimi mesi incontreremo altre eccellenze provenienti dal Nord Italia.

L’hotel, che negli arredi si ispira alla tradizione operistica e teatrale che ha reso Milano famosa nel mondo, ospita all’interno del proprio menù serale creazioni dolci e salate dell’azienda dolciaria piemontese elaborate dai talentuosi chef Massimo Mentasti del ristorante “La Gallina” e Fabio Castiglioni, da quest’anno executive chef della cucina del ristorante dell’hotel.

Tra i piatti serviti Piccione e Boero, Orzo perlato allo zafferano con trota e cialda alla gianduia, Cervo a bassa temperatura con gruè di cacao, Tortino di cioccolato in crosta di mandorle con cuore di caffè e lamponi: un tripudio di sapori!

L’Hotel Milano Scala, primo hotel della città a emissioni zero, anticipa Expo 2015 con un concetto originale di gastronomia in cui la dimensione globale e quella locale si fondono in perfetta armonia. La vocazione ecosostenibile ha spinto l’hotel a realizzare su un tetto panoramico un vero e proprio orto biologico con vista Duomo che fornisce ai clienti prodotti naturali a “passo zero”. Tutti gli ingredienti utilizzati nel ristorante provengono rigorosamente da coltivazioni biologiche perché l’Hotel Milano ha scelto una ristorazione green, per un’alternativa sana ed equilibrata.

In perfetta armonia con la sua filosofia green l’hotel utilizza un innovativo sistema di approvvigionamento energetico che permette una riduzione di gas inquinanti e un risparmio di energia del 45%, ottimizza i consumi e riduce gli sprechi limitando l’uso della plastica a favore di carta proveniente da foreste controllate, utilizza un’auto di cortesia ad alimentazione ibrida.

Affiancare ad un’ospitalità di charme una sensibilità ecologica e una curiosità per le nuove eccellenze culinarie è senz’altro il segreto di questa meravigliosa realtà milanese!

 

Testo di Mariagrazia Francia

Vai sul sito dell’Hotel Milano Scala.

Crêpes di farina di riso venere al gorgonzola
Crêpes di farina di riso venere con lamponi
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.