Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 200 g di farina 00, 100 g di burro, 2 tuorli d’uovo, 100 g di zucchero; crema pasticcera (500 ml di latte, 150 g di zucchero, 50 g di farina 00, 6 tuorli d’uovo, mezza bacca di vaniglia), 250 g di frutti di bosco misti (freschi o surgelati), una noce di burro, 2-3 cucchiai di zucchero di canna integrale, 2 cucchiai di granella di mandorle.

Preparare la frolla secondo la ricetta tradizionale e far riposare in frigo coperta da pellicola per almeno 30 minuti. Nel frattempo preparare la crema pasticcera (in dose ridotta di un terzo se non si prevede di utilizzarla per altre preparazioni entro 2-3 giorni) e lasciarla intiepidire, coprendola con la pellicola trasparente a contatto, per evitare che si asciughi lo strato superficiale. Sciogliere la noce di burro in una padella antiaderente, aggiungervi lo zucchero di canna, farlo sciogliere e leggermente dorare ed unirvi i frutti di bosco. Farli cuocere per circa 5 minuti e lasciar riposare. Stendere la frolla in una tortiera imburrata e infarinata o coperta di carta da forno inumidita e strizzata. Bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta o con l’apposito attrezzo ed infornarla a 170° in forno statico preriscaldato per 20-25 minuti o finché leggermente dorato. Lasciar raffreddare e coprire con la crema pasticcera e poi con la frutta caramellata, lasciar riposare qualche ora poi servire.

Crème caramel al caffè
Crema pasticcera
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.