Cosa bolle in pentola?

Una torta creata elaborando due dolci presenti nel libro Che paradiso è senza cioccolato del grande pasticcere Ernst Knam: la frolla al cacao con il suo profumo persistente che dal forno si diffonde in tutta la casa, e la crema frangipane, delicata e dolce, col suo interno a sorpresa incanta…

Ingredienti per la frolla: g 400 di farina 00, g 80 di cacao amaro in polvere, 250 g di burro, 230 g di zucchero semolato, 1 uovo intero e 2 tuorli, ½ stecca di vaniglia, ½ bustina di lievito per dolci. Ingredienti per la crema frangipane: 200 g di burro, 200 g di farina di mandorle, 200 g di zucchero semolato, 3 uova, 80 g di farina 00, 100 g di gocce di cioccolato fondente, 2 bananito.

Impastare il burro a pezzetti con la farina, poi unire il cacao, il lievito, lo zucchero e le uova mescolate. Una volta tutto si sia amalgamato, formare una palla e mettere la frolla in frigo. Dopo 2 ore circa stenderla ad uno spessore di circa 3 mm e distenderla in una tortiera imburrata generosamente ed infarinata con cacao in polvere. Preparare la crema frangipane lasciando ammorbidire il burro a temperatura ambiente per 2 ore poi montandolo a lungo con lo zucchero, in modo che diventi spumoso. Aggiungere pian piano la farina di mandorle e la farina 00 setacciata, poi versarvi a filo le uova leggermente battute. Continuare a lavorare con la frusta finché tutti gli ingredienti siano amalgamati. Unire le gocce di cioccolato e mescolare ancora, poi versarne metà nel guscio di frolla. Tagliare a rondelle le banane e cospargerle sulla crema frangipane, poi ricoprire con la crema rimasta e pareggiare. Infornare a 175° per 35-40 minuti, lasciar raffreddare e sformare su un piatto da portata. A piacere glassare con della gelatina di albicocche.

Bocconcini di coda di rospo con Saba
Colazione con Kellogg's all'appartamento Lago
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.